Vita da Expat e Storytelling di Viaggio

Il villaggio miao di Xijiang 西江千户苗寨 e la città di Kaili 凯里 nel Guizhou

villaggio miao kaili

Xijiang, il villaggio miao

Gli abiti tradizionali miao sono bellissimi, ma indossarli un po’ meno: sono molto pesanti e tengono caldo, troppo per una giornata soleggiata di ottobre, quando li ho indossati io.

In quell’occasione, mi trovavo al villaggio miao Xijiang 西江, tra le montagne del Guizhou.

Un complesso di case in legno scuro disposte in una vallata, spettacoli che illuminano la notte, ristoranti con una vista meravigliosa e numerosi negozi di souvenir: questo è il villaggio miao.

Consiglio di passare la notte in uno degli alloggi del villaggio e sperimentare la colazione cinese a base di noodles in brodo di carne, preparati dalle signore locali che vivono all’interno del villaggio.

Se affronti il viaggio autonomamente, ti consiglio di muoverti in taxi.

Per saperne di più clicca qui.

Vuoi sapere qual è la bevanda tipica dell’etnia miao? Continua a leggere…

Kaili e il mijiu

Poco distante dal villaggio si trova la cittadina di Kaili 凯里, piccola ma graziosa. Il clima fresco, l’aria pulita e le montagne verdi ti faranno innamorare di questa località.

Ci sono molti sentieri che portano fino alla cima di queste montagnette, dominate dalle tradizionali pagode. Se ami la natura e le passeggiate sei nel posto giusto.

Durante un pasto tradizionale miao, è famoso un rito per il quale le ragazze danno da bere ai commensali: con un gioco di cascatelle, il mijiu 米酒, una bevanda alcolica a base di riso equivalente alla grappa, passa per varie tazze e raggiunge la bocca del “malcapitato” il quale, se con un gesto della mano non ferma questa danza, potrebbe continuare a bere all’infinito.

Quando sentivo partire il canto che dava inizio alla cerimonia ero curiosa e sconvolta allo stesso tempo per quanto riuscissero a bere: i cinesi adorano sbronzarsi, è simbolo di virilità.

Il capodanno miao a Kaili

A Kaili si festeggia il capodanno dell’etnia miao a fine novembre. Una grande festa celebrata con canti e danze nell’arena famosa per le lotte dei bufali (斗牛).

Durante la cerimonia si fanno delle offerte simboliche con ortaggi e animali, simbolo del loro attaccamento alla terra. Questo forse è proprio il lato affascinante di questa regione immersa nel verde.

Le donne con gli abiti tradizionali intonano canti e danzano a ritmo di musica. È divertente formar parte di questa cerimonia: siccome gli abitanti di Kaili non sono abituati a condividere il loro tempo con gli occidentali, diventerai tu stesso la mascotte della festa.

Ti sentirai chiamare laowai, ovvero straniero, oppure waiguoren, letteralmente persona che viene da fuori. Rientrerai in schermate di cellulari per dei selfies, ti ritroverai contatti Wechat nella rubrica che avrai già dimenticato, e soprattutto ti obbligheranno a bere il mijiu.

Un’esperienza di interculturalità completa.

Come raggiungere Kaili e il villaggio miao?

  • Dalla stazione Nord di Guiyang, compra un biglietto per Kaili stazione sud. Il treno è ad alta velocità e i tempi di percorrenza sono di 40 minuti, per 60 Renminbi circa.
  • Se vuoi l’opzione cheap, dalla stazione centrale di Guiyang puoi raggiungere Kaili in 2 ore e 20 minuti. Il costo è ridotto a 30 Renminbi.
  • Per raggiungere il villaggio miao ti consiglio di partire da Kaili in taxi. Dista 33 km, circa un’ora di auto.

——————————————————

Pensieri…

Ho avuto un soggiorno piacevole a Kaili: i miei occhi non potevano stancarsi di osservare ciò che mi circondava. Stavo davvero vivendo con i locali adattandomi al loro stile di vita e confrontandomi con loro?

È stata una lezione di vita, una full immersion nella vita della popolazione del Guizhou che vive di ritmi lenti, di cibo piccante e ogni giorno si sveglia guardando le montagne.

Una raffica di emozioni indescrivibili mi ha scosso e mi fa fatto aprire gli occhi.

Come sempre, ti rendi conto che hai vissuto un’esperienza incredibile solo a posteriori. Così, dopo oltre tre anni, ripesco dalla memoria i ricordi e li metto sulla carta (o sullo schermo in questo caso), per non permettere al tempo di cancellarli e nemmeno sbiadirli.

Lo faccio per me, ma anche per coloro che sognano una vita piena di avventure diverse.

Buon viaggio!

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: