Vita da Expat e Storytelling di Viaggio

Curiosità: COME SI SVOLGE UNA CENA IN CINA?

cena in cina

L’inizio di una cena in Cina: in alto i bicchieri e “ganbei”!! Il brindisi in Cinese. Se ti trovi in Cina, ti sarà capitato di prendere parte ad una cena.

Ma come si svolge una cena in Cina? Quali sono i dettagli che caratterizzano la cultura cinese a tavola?

I movimenti durante una cena in Cina

Immagina un ristorante di medio livello, non le bettole in cui puoi mangiare con 15 Yuan.

Appena si è preso posto a tavola, dalla per noi strana conformazione rotonda, si sfoglia il menù, ricco di fotografie colorate quasi a grandezza naturale.

Si ordina una quantità smisurata di pietanze, le quali non verranno mai finite completamente.

Hai a disposizione diverse ciotoline impacchettate nella plastica che trovi già sul tavolo al tuo arrivo: quella per il riso, per il tè, quella per la zuppa, il piattino su cui appoggiare il cibo conquistato magicamente con le tue bacchette ecc… Di alcune ciotoline non ho ancora capito la funzione.

L’ordine di arrivo dei piatti è casuale: dolce e salato non viene diviso e non vi è neppure un menù a portate, ad esempio antipasto, primo, secondo ecc…

I piatti vengono disposti al centro del tavolo, secondo la logica della condivisione; e tutti possono attingere con le proprie bacchette ad un pezzo di pollo in agrodolce, piuttosto che ad un involtino primavera.

Mangiare con le bacchette

Come ho accennato, si mangia rigorosamente con le bacchette, la forchetta non è prevista. All’inizio si farà un po’ di fatica, ma col tempo si diventa esperti. È tutta questione di tecnica e pratica.

Per agevolare i movimenti, le pietanze sono posizionate su un tavolo di vetro girevole. Quando si desidera assaggiare un nuovo sapore, basta girare il tavolo con un gesto della mano, finché non ci si trova di fronte quello che si cercava.

A volte la scena che si presenta è comica: mentre stai lottando con un pezzo di patata che continua a sgusciare via dalle bacchette, il tavolo inizia a girare, e allora devi rinunciare.

Se sei l’ospite avrai tutte le attenzioni; non dovrai neanche preoccuparti di attingere alle pietanze al centro del tavolo, visto che sei servito da chi ti sta accanto. Quindi, l’imbarazzo di usare le bacchette si riduce.

Il brindisi

Diversamente dall’Italia, nei ristoranti, acqua calda e tè sono gratuiti ed è possibile portare bevande dall’esterno. Così, bottiglie di baijiu, la grappa di riso, vengono orgogliosamente disposte sul tavolo, nelle loro confezioni ricamate e colorate.

Sembra che il cibo sia la parte meno importante della cena; stare in compagnia, bere, ridere e scherzare sono le priorità.

Prima di iniziare il pasto, si presenta il primo giro di brindisi. Lo scopo, soprattutto per gli uomini, è uscire dal ristorante e non ricordarsi nemmeno il proprio nome.

Ma quali sono le caratteriste di un brindisi alla cinese?

Il valore più importante è il rispetto. Portare rispetto ai più anziani e a chi ha una posizione superiore (sul lavoro in particolare) è importantissimo.

Così, partendo dal più giovane, a turno, si deve fare un brindisi con il più anziano. Durante il brindisi se il bicchiere viene inclinato e tenuto più basso rispetto all’altro, è segno di rispetto. Inoltre, quando si fa un brindisi, ci si deve alzare in piedi.

Sembra proprio che i ganbei siano la parte principale del pasto. Contare quanti brindisi vengono celebrati durante un pasto, potrebbe essere divertente: potrebbe risultare un numero interessante.

Partecipare a cene di questo tipo è uno scambio culturale non indifferente e si può imparare tantissimo dalla cultura cinese a tavola. Sono dei veri e propri spettacoli!

Lascia un commento se hai partecipato ad una cena cinese!

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: